Grazie* Perarock 2017: un mondo che si crea e subito si dissolve …

Una settimana fa si accendeva il Perarock, stazione ricca e caotica, treni in partenza, treni in arrivo, treni presi per un soffio, treni persi …

Ci sono squadre per ogni cosa, il gruppo cucina “cipolla e aceto” senza ritegno, la distribuzione speaker in erba, l’eco-group, i bimbi del Perarock che un domani porteranno grandi innovazioni; l’enoteca sempre felice, le birre speciali che la prima volta che le spini fai sempre brutta figura, ma poi … ti senti il re del luppolo, il bosco e il suo circuito alternativo, le cassiere che lasciano sempre il segno, i cocktail che servono a fare pace, il merchandising creativo. E poi il gruppo show che già dallo “sbaracando” li senti dire: “l’anno prossimo portiamo…”; gli artisti, quelli che da dicembre chiedono di esserci, quelli che non sanno che il Perarock esiste e quelli che ogni anno ci regalano grandi performance. I jolly sempre pronti ad ogni evenienza, la security “de noantri” … e tanti altri. Grande il Presidente, che ci mette la firma per questa “baracca che balla” … l’incoscenza responsabile …

Bisogna ringraziare davvero tutti, perchè ognuno porta il suo pizzico di disordine e di follia, grazie a chi litiga e smuove le acque, grazie a chi ha fiuto e osserva tutto, ai pignoli senza i quali qualcuno riuscirebbe a farsi male … grazie al pubblico che sono anche amici, grazie anche a quello molesto che ci starebbe sempre ancora “l’ultimo pezzo” e i cancelli per loro si chiudono sempre troppo presto. Grazie al mitico Montarbo … epicentro dei nostri after party …

E’ questo il Perarock: un mondo che si crea e subito si dissolve, un microcosmo di emozioni che il martedì non sai più se l’hai vissuto o solo immaginato.

Un post condiviso da PERAROCK (@perarock1992) in data:

27 28 29 30 31 Luglio 2017 Perarock “Guardare i treni che passano”

Un treno di emozioni che corre all’impazzata, sparato a mille sui binari che partono.. Destinazione #Perarock!

Il più grande Festival Rock dei Colli Berici, Perarolo di Arcugnano – Vicenza. Musica, Arte e Natura www.perarock.it

SCARICA LA LOCANDINA .pdf

Playlist

PERAROCK 2017

Un post condiviso da PERAROCK (@perarock1992) in data:

Un post condiviso da PERAROCK (@perarock1992) in data:

Montecio Cool Kids Giovedì 27.07.2017 Perarock Festival



MONTECIO COOL KIDS è la festa che ha riportato in Veneto il punk rock di qualità e riacceso i riflettori nazionali su tutta la scena del nordest.

Una volta al mese, da tre anni, i fanatici del RamonesCore hanno un punto di ritrovo dove possono ascoltare la loro musica e divertirsi come se il tempo si fosse fermato a circa 15 anni fa.

Le leggende punk rock italiano, le nuove leve del panorama nazionale, i nomi consolidati della scena europea e anche qualche band d’oltreoceano… tutti passano al Montecio Cool Kids, al grido di One Two Three Four!

Montecio Cool Kids presenta al Perarock le seguenti Band:

– DURACEL
Non c’è bisogno di presentazioni.. la band punk rock di Meolo (VE) ha calcato il palco insieme a band di fama nazionale e internazionale come Derozer, i Tre Allegri Ragazzi Morti e Nofx. Band IndieBox punto di riferimento di molti gruppi emergenti. La formazione è inizialmente a tre e conta Marco Zamuner, soprannominato Zamu (voce, basso e songwriter dell’intera produzione della band) e i fratelli Valentino (Vale) e Leonardo (Bocia) Cadamuro, rispettivamente alla chitarra e alla batteria e poi Andrea Storgato detto Umbre all’altra chitarra.
FB: www.facebook.com/Duracel-35720076306

– RAZZI TOTALI
A 10 anni di distanza dall’ultimo disco “Il cambio di stagione”, mossi dalla voglia di comunicare lasciando da parte la nostalgia post-adolescenziale, tornano i Razzi Totali, combo storico del Punk Italiano dei tempi d’oro. Analisi ineccepibile dei nostri tempi fatta da 4 punk rockers innamorati della vita e della melodia, alle quali non vogliono rinunciare per nulla al mondo, benchè oggi non sia più com’era ieri e si sia costretti a vivere, per l’appunto, nella Città del niente.
FB: www.facebook.com/RazziTotali

– THE VASELINERS
I The Vaseliners sono la coda del movimento punk rock vicentino. Il quintetto montecchiano suona un punk rock anni ’90, scuola Lookout Records e nei loro pezzi si sente che sono cresciuti a “pane e Screeching Weasel”. Dopo un demo (2013), un promo (2015), e un paio di cambi di formazione, nel dicembre 2015 hanno registrato all’Hate Studio il loro primo album “Sorry, we’re late”.
FB: www.facebook.com/thevaseliners

– 33CL
Punk Rock, cibo onto, specialità caserecce e vino nostrano! Piero Cez e Gara fondano questo gruppo nell’autunno del 2014. Nel 2015 pubblicano il loro primo album Trentatré, un puro revival del migliore punk rock italiano della fine degli anni ’90.
FB: www.facebook.com/33clpunkrockband

– LA GIÒ
Volto noto in quel di Vicenza e soprattutto dei colli, La Giò ha aperto e chiuso quasi tutti i festival rock della provincia e animato le feste più “in”! Resident dj delle serate dei Fusidifesta Neverarsi e pezzo grosso delle serate “All you can dance” al K2 music place, vi stupirà la sua cultura musicale multiforme e originale! Impossibile non ballare e non cantare quando c’è lei .
FB: www.facebook.com/fusidifesta.neverarsicrew

Montecio Cool Kids FB: www.facebook.com/MontecioCoolKids36075